La tecnologia Sinelec per il multi-lane free-flow sbarca in Brasile

La tecnologia Sinelec per il multi-lane free-flow sbarca in Brasile

La tecnologia Sinelec per il multi-lane free-flow sbarca in Brasile

Sinelec rafforza la sua presenza sul territorio sudamericano, grazie al progetto realizzato in collaborazione con Ecorodovias ed Ecopistas. Le tre realtà appartengono al perimetro del Gruppo ASTM: Sinelec ne è il braccio tecnologico, Ecorodovias ne rappresenta la piattaforma di concessioni sul territorio brasiliano ed Ecopistas è la concessione all’interno della quale si sviluppa questo progetto.

Sinelec, Ecorodovias ed Ecopistas hanno implementato il primo sistema multilane free-flow in Brasile, basandosi su S*GATE, soluzione per l’esazione “open road” messa a punto da Sinelec in Italia. S*GATE, grazie all’utilizzo combinato di AI e del tracciamento 3D dei veicoli applicato all’analisi video real-time dei flussi, garantisce il massimo livello in termini di precisione e rilevamento indipendentemente dai fattori ambientali. Inoltre, tramite un’applicazione web responsiva, gli utenti abilitati possono accedere da qualunque luogo e con qualsiasi tipo di dispositivo, all’interfaccia del Toll Collection System Host che consente di visualizzare i dati, oltre che una serie di report per la verifica dei KPI.

Sfruttando la flessibilità e la modularità della soluzione, è stato possibile adattarla alle necessità specifiche del sistema autostradale brasiliano, in cui il sistema di classificazione dei veicoli si basa sostanzialmente sul numero di assi che li caratterizzano. A differenza di quanto avviene nella maggior parte dei paesi europei, ad esempio, la sagoma del mezzo viene identificata solo per differenziare alcune tipologie di mezzi pesanti dai bus. Inoltre, il sistema è in grado di registrare gli assi sospesi.

Nello specifico il progetto ha previsto l’installazione di un nuovo portale nelle vicinanze della stazione di pedaggio di Itaquaquecetuba, nella regione metropolitana di San Paolo, il principale centro finanziario e industriale dell’America Latina. L’analisi dei dati raccolti consentirà la comparazione delle performance del sistema free-flow con quelle di un sistema tradizionale, definendo una serie di KPI condivisi anche con ARTESP, il ministero dei trasporti dello stato di Sao Paulo. La fase di test non è ancora conclusa ma i risultati ottenuti sono molto incoraggianti, fornendo elementi importanti sia per le autorità pubbliche che per le aziende coinvolte.



This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.